venerdì 11 dicembre 2015

Per le strade di Roma

Partecipo a un concorso di Edizioni Ensemble (il tema era: "Per le strade di Roma", da cui l'omonima antologia) inviando, quasi in extremis, un raccontino scritto per l'occasione il 15 ottobre 2015. Così sono tra i tredici autori scelti per parlare di Roma "dopo la tempesta" (questa era l'indicazione più specifica verso cui indicare i testi), in un periodo storico delicato come quello attuale. Il mio racconto, Una tempesta, in poche righe vuole stemperare un po' la tensione, riducendo il sottotitolo vagamente apocalittico a una questione piccola piccola, racchiusa in una sfera. L'antologia è sottile e si presenta bene, con eleganza essenziale, come interessanti e delicati sono i racconti ivi contenuti.

domenica 29 novembre 2015

E' già autunno!

Manca poco al solstizio (d'inverno) però è pur sempre autunno. Il tema di questa bella stagione era al centro di un concorso letterario promosso da Montegrappa Edizioni per pubblicare un nuovo (il numero XVII) Chaier du Troskij Café. Così, in questo volume, è stato pubblicato un mio racconto scritto a fine luglio: Di spalle. La trama è molto semplice: il protagonista incontra uno strano personaggio che vede sempre di spalle, ma ben presto non vedrà altro... Si legge tra le pagine 114 e 116.
Il libro è stato presentato a Monterotondo il 14 novembre all'interno di una manifestazione eno-letteraria (sic!) cui ero assente.
 

venerdì 27 novembre 2015

Favolando

Qua si continua a scrivere, forse troppo. Mi sono imbattuto in un bando e, dopo qualche titubanza, ho deciso di partecipare in extremis, inviando un racconto scritto per l'occasione il 28 ottobre 2015. Il titolo dell'antologia che poi è stata pubblicata per Alcheringa Edizioni è Favolando. Si chiedevano favole, fiabe o simili. Io ho proposto Soldati di mela, un raccontino (che poi non ho ben capito se sia favola o meno) che immagina un piccolo esercito di mela al soldo di Caterina Sforza. Sperando di non essere, con questo, arrivato alla frutta.
 

giovedì 26 novembre 2015

Nasf 11

"Io, alieno": con questo titolo è stato pubblicato "Nasf 11", importante contenitore di testi  fantascientifici a cura di Massimo Baglione e Carlo Trotta. Ebbene, tra i selezionati ci sono anch'io, con Lunedì, seconda ora: racconto che narra di una situazione che, da una banale quotidianità, proietta il protagonista in uno spaesamento totale. Con questo, sono "nasfer" per la terza volta: così, infatti, è stato per Nasf 10 e Nasf 8.
 

domenica 15 novembre 2015

Racconti bolognesi


Il 14 novembre 2015 a Bologna si è svolta la presentazione di Racconti bolognesi di Historica Edizioni. Ne è nata un'antologia in due volumi: il primo presentato alle 16, il secondo alle 17.30. Nel secondo (per ragioni alfabetiche) è presente un mio racconto, intitolato L'uovo burdigone. Essendo io nato a Bologna, ho pensato di partecipare a quest'iniziativa curata da Stefano Andrini con l'editore Francesco Giubilei. Il mio scritto, tra i circa 80 selezionati dei 180 pervenuti, narra una storia che ha come elemento centrale un uovo nero e uno strano personaggio che lavora tra le grondaie. Come, durante la presentazione, ha commentato Stefano Andrini: "Tra le leggende metropolitane di Bologna ve n'è una secondo la quale a raccogliere uova di piccione si diventa ricchi". In realtà non si tratta di nessuna leggenda metropolitana, ma è tutta farina del mio sacco. Per lo stesso editore sono stato selezionato, mesi fa, tra i Racconti romagnoli e Scrivendo racconto - Centro.

martedì 10 novembre 2015

Il Bene o il male

Prendendo parte a una profusione di concorsi, sono incappato anche in questo, ideato e curato da Massimo Baglione di BraviAutori. Il tema mi ha ispirato un racconto scritto per l'occasione e intitolato, forse in maniera non troppo efficace, Tigatra e Prodote, come il nome di due paesi collocati su due colli vicini tra i quali si svolge la vicenda. Quindi anche in questo caso si tratta di un'antologia collocata in commercio per i tipi di Lulu.com.
Ho inviato il racconto il 17 giugno 2015 e l'antologia è stata appena pubblicata. In attesa di sfogliarla, spero che almeno il mio scritto sia scritto più bene che male.
 
 

lunedì 9 novembre 2015

I figli di Cthulhu

EF Libri ha pubblicato "I Figli di Cthulhu", un'antologia di racconti horror selezionati da Enrico Teodorani e ispirati all'universo letterario creato da H. P. Lovecraft.
Questi sono gli autori presenti:

Enrico Teodorani
Marco Bertoli
Umberto Pasqui
Davide Camparsi
Sam Stoner
Renzo Maltoni
Gabriele Galletti
Mariarita Cupersito
Bruno Elpis
Marcello Colombo
Francesco Gallina

Francesca Paolucci
Andrea Teodorani
Come si nota, sono ben lieto di esserci anch'io. Il mio racconto: Saldi mortali, narra di una vicenda ambientata nei pressi di un capanno da pesca.

giovedì 5 novembre 2015

Gente che scrive... sul mare


A causa della mia grafomania partecipo a un concorso intitolato "Gente che scrive... sul mare". Iniziativa lodevole, in quanto il ricavato dell'antologia che poi ne uscirà sarà devoluto interamente alla Fondazione Meyer e al suo ospedale pediatrico. Seguendo i dettami del bando, l'11 aprile 2015 mando un testo scritto per l'occasione: Coraggio Volentieri, che racconta di un'insolita partita a scacchi tra un marinaio e un mostro marino. All'inizio dell'estate mi si chiede di far parte di un gruppetto di tre "giudici" con lo scopo di selezionare i testi e valutarne il migliore. Accetto: è pur beneficenza. Leggo tutto e predispongo una griglia per la valutazione. Poi non so più nulla e mi accorgo a fine settembre che l'antologia si è materializzata ed è in commercio. Coraggio Volentieri c'è, ma è stato attribuito a tal "Uberto" Pasqui (nome che compare in quarta di copertina e all'interno del volume). Va bene, tanto è beneficenza. Sfogliando l'antologia non si capisce a cosa sia servita la giuria (non è indicato nessun vincitore e non si menziona nè si cita chi ha letto e valutato tutti i testi). Va bene, tanto è beneficenza. Vista la "freschezza" di molti racconti, mi auguro che codesto volumetto di 140 pagine abbia una gradevole accoglienza e una felice diffusione.
Ben venga la beneficenza, e credo che sia degna di una migliore, e premurosa, attenzione.

sabato 31 ottobre 2015

"Osservatorio" speciale

Collaboro da diverso tempo (più di dieci anni) con l'"Osservatorio Letterario Ferrara e l'Altrove", rivista italo-ungherese creata e diretta da Melinda Tamas-Tarr. Desidero però segnalare l'ultimo numero (107/108) uscito proprio in questi giorni.
Oltre a qualche mio racconto, alla recensione di Particolari dell'Universale (che la stampa locale forlivese, salvo un'eccezione, si è ben guardata dal segnalare), noto due cose curiose:
la prima è questo inaspettato riferimento lusinghiero di Daniele Boldrini ad alcune mie poesie inviate nel numero precedente della Rivista, come si legge qui accanto:
poi la traduzione delle stesse, per mano di Laszlo Tusnády, in lingua ungherese. Così "Decisa recisa" diventa "Eldontes ledontes"; "Se mi accendo" è "Ha langra lobbanok"; "Senso" è "Erzek".
 
 
 
 

mercoledì 9 settembre 2015

Biblioteca labirinto

Dopo lungo tempo è finalmente venuta alla luce una nuova antologia curata da BraviAutori, in particolare da Lorenzo Pompeo con introduzione del prof. Gabriele Mazzitelli. Sia il bando sia la gestazione sono stati piuttosto complessi, resta il fatto che un mio racconto è "matrice" di altri. Oltre al mio, ci sono testi di Alberto De Paulis, Monica Porta, Lorenzo Pompeo, Claudio Lei, Nunzio Campanelli, Vittoria Tomasi, Cristina Cornelio, Marco Vecchi, Antonella Pighin, Nadia Tibaudo, Sonia Piras, Desirée Ferrarese. Il mio racconto, Quelli dei Fondi antichi, racconta di fatti misteriosi in un'ala della Biblioteca. Sulla mia traccia sono stati scritti quattro racconti di altri autori. L'antologia vuole riportare la lettura e la biblioteca al centro dell'attenzione dovrebbe essere un dovere di ciascuno di noi. Se in qualche misura ci riesce una raccolta di racconti non si può che gioirne, nella speranza che possa essere contagioso, come deve esserlo tutto ciò che ci spinge a riflettere e a interrogarci sull'essenza del nostro esistere.

venerdì 28 agosto 2015

Sotto l'ombrellone

Per i tipi di Apollo Edizioni è stata pubblicata una raccolta, intitolata "Sotto l'ombrellone... ti racconto una favola". L'antologia è il frutto di un concorso che, sebbene a fine estate, si concretizza così, con un tema estivo e una paletta rossa in copertina. Il filo (rosso, appunto) che lega le opere selezionate è il tema: favole per bambini a sfondo estivo. Tra le pagine 127 e 130 c'è un mio racconto: Barbagianni da spiaggia, scritto di getto per l'occasione. Tale è la storia (continuamente e volutamente interrotta) di uno stormo di barbagianni al mare.

venerdì 21 agosto 2015

Felicemente horror


Felicemente annuncio che sono anche tra le pagine di "Felicemente horror", antologia nata da un concorso organizzato da Pegasus con la cura di Paolo Secondini. Sono stati scelti due miei racconti: Valle perdifiato che racconta di un'avventura tragica avvenuta in un angolo remoto delle prime montagne, e A ritroso - io l'avevo intitolato "Ritroso (a)" - in cui si ripercorre la vicenda umana di un personaggio che, assaggiando un tipo di carne, si rende conto di aver commesso qualcosa di orribile. Avevo inviato questi racconti il 25 giugno 2015. Come si vede, sono in buona compagnia, oltre ai miei, sono stati scelti testi di Fabio Calabrese, Enrico Teodorani, Adriana Alarco de Zadra, Paolo Secondini, Annalisa Seveso, Peppe Murro, Francesca Paolucci, Giuseppe Novellino, Diego Munoz Valenzuela, Francesco Gallina, Abraham Tiberius Wayne, Andrea Teodorani.

venerdì 31 luglio 2015

Sul Sentiero degli Angeli

Un mio raccontino dal titolo difficile: Super nivem dealbabor è risultato finalista al Concorso "Sul Sentiero degli Angeli" da cui è stata tratta l'antologia pubblicata da MonteGrappa Edizioni.
Il mio breve contributo (tra le pagine 115-117), scritto e inviato il 9 aprile 2015, è stato scelto tra gli altri trenta consimili, scelta che mi è stata comunicata l'11 giugno. Tratta di un'esperienza "angelica" vissuta all'interno di una chiesa, esperienza che cambierà profondamente il protagonista.


venerdì 17 luglio 2015

Racconti d'Estate


L'estate porta i suoi frutti e mi ritrovo tra le pagine di un'altra antologia. "Racconti d'Estate - III edizione" dell'editore Ensemble. Il volume si presenta elegante ed è complessivamente ben fatto. In 180 pagine si leggono poco meno di quaranta racconti brevi a tema estivo. Il mio, tra le pagine 145 e 148, s'intitola Trenodue, scritto per l'occasione il 14 giugno 2015 e inviato lo stesso giorno all'Editore. Il 1 luglio sono stato avvertito della sua "promozione" e la prossima settimana il libro sarà presentato a Roma.
Trenodue tratta di una storia di una periferia in cui il protagonista, ossessionato dai suoi giri ripetitivi in bicicletta, finalmente si libera da questa mania perché molte a cose, a casa, si mettono a posto.
Una piccola pecca, veniale: la correttrice di bozze ha sostituito "agazzini" (è il nome di un arbusto) con "ragazzini". Il risultato è un condominio "incorniciato da ragazzini". Non intendevo descrivere una simile immagine surreale, ma tant'è.
Per il resto, un'operazione ineccepibile.

giovedì 16 luglio 2015

Cronache dalle terre oscure


A proposito... Sono stato selezionato per un'altra antologia, di 182 pagine, a tema fantastico. Sono felice del buon esito dell'iniziativa, in quanto fino a poche settimane fa sembrava non andare in porto.
Poi, evidentemente, i racconti sono pervenuti (il bando scadeva ieri) e tra questi sono stati selezionati due dei miei: Pimplemi e Cronodronica.  
Il primo, inviato l'11 giugno, è una vicenda che riguarda un escursionista in una valle inesplorata alle prese con camene, anguane e una lotta lunga un secolo.
Il secondo, mandato il 5 luglio, è ambientato in un medioevo vagamente locale che si protrae nel presente, sotto un cielo dalle nubi arricciate. Il volume è promosso da Paolo Secondini e GialloClub che, questa volta, cambiano "colore" narrativo.
La copertina pare suggestiva, mi auguro non solo quella.
Chi è curioso, può acquistarne una copia qui.


INDICE
PREFAZIONE
MEMORIE DI UN REMOTO PASSATO
Eleonora Lupi
DOMOVOY
Teresa Regna
PIMPLEMI
Umberto Pasqui
LA LEGGENDA DI AGAROTH
Abraham Tiberius Wayne
NELLA FORESTA DI HOLAM
Paolo Secondini
IL GRANDE STREGONE TESEO
Abraham Tiberius Wayne
CRONODRONICA
Umberto Pasqui
SOLO UN BAMBINO
Teresa Regna
FUGA DA TREHON
Paolo Secondini
OMICIDIO A CORTE
Marco Bertoli
L’ANIMA E IL CORPO
Sandra Carresi
TESEO – LE ORIGINI DEL MITO
Abraham Tiberius Wayne
IL FIUME RIVELATORE
Eleonora Lupi

mercoledì 15 luglio 2015

Medaglia d'oro

Da questa statistica risulta che, a tutt'oggi, sono stato pubblicato in 10 antologie BraviAutori, vincendo così una virtuale medaglia d'oro.
Riporto qui il podio:
1° posto con 10 antologie: Umberto Pasqui, 
2° posto con 9 antologie: Sandra Ludovici, 
3° posto con 8 antologie: Concita Imperatrice, Lodovico Ferrari.
Senza contare poi antologie pubblicate con altre realtà editoriali.
Bene, sono contento, intanto mi sono ritratto in mezzo ad alcuni dei libri in cui compaiono dei miei racconti. Prosit!

mercoledì 24 giugno 2015

Pegasus - Racconti inediti


Sono presente anche in un'antologia curata da Paolo Secondini di Pegasus. Tra i quattordici racconti scelti, a tema fantastico, c'è anche il mio Greta Segreta che tratta di una singolare vicenda nata in un teatro e finita lontano nel tempo e nello spazio. L'antologia "Racconti Inediti" è il frutto del primo concorso gratuito promosso da Pegasus (bando del 17/05/15). La selezione chiedeva testi non superiori alle 10 mila battute, di carattere fantastico. Poco più di un mese dopo, l'antologia era già in commercio.
Incollo qui l'indice della raccolta:
 
7     LA SFERA PRIVATA
       Teresa Regna
 
15   IL CORRIDOIO CHIUSO
        Mauro Franzini
 
24   PROVE D’INVASIONE
         Marco Bertoli
 
31    CORPO NERO
         Giuseppe Costantino Budetta
 
36    IL KAMMUFF
         Antonio Ognibene
 
43    ALI DI FARFALLA
         Adriana Alarco de Zadra
 
48    GRETA SEGRETA
          Umberto Pasqui
 
57     ROMAGNA NERA
          Enrico Teodorani
 
61     GUASTO D’AUTO
          Paolo Secondini
 
68     UN POSTO AL CIMITERO
           Giuseppe Novellino
 
78      IL DIARIO
           Peppe Murro
 
86      TOTAL RELAX
            Serena Gentilhomme
 
91       SANGUE NELLA NOTTE
            Sandra Carresi
 
96      CALICANTINATM
            Maria Lipartita
 
 
 
 
 

martedì 23 giugno 2015

Museo Letterario

Per la terza volta, dopo "Dentro la birra" e "Il Bestiario del terzo millennio", ho curato un'antologia con BraviAutori. Si tratta di "Museo Letterario".
Sui 27 racconti pervenuti ne sono stati selezionati 19 che così compongono l'antologia già in commercio.
 
L'intento che ha mosso questo progetto era unire la scrittura all'immagine. Un'esperienza antica, che qui vuole riproporsi in un singolare "Museo Letterario". L'alfabeto stesso deriva da antiche forme usate per rappresentare animali o cose, quindi tutta la letteratura è un punto di vista sulla realtà, per così dire, filtrato attraverso la sensibilità artistica connaturata in ogni uomo.
In quest'antologia, diversi scrittori si sono cimentati nel raccontare una storia ispirata da un famoso capolavoro dell'Arte a loro scelta.

Contiene opere di: Claudia Cuomo, Enrico Arlandini, Sandra Ludovici, Eleonora Lupi, Francesca Santucci, Antonio Amodio, Isabella Galeotti, Tiziano Legati, Angelo Manarola, Pasquale Aversano, Giorgio Leone, Alberto Tivoli, Anna Rita Foschini, Annamaria Vernuccio, William Grifò, Maria Rosaria Spirito, Cristina Giuntini, Marina Paolucci, Rosanna Fontana, Umberto Pasqui.

A cura di Umberto Pasqui.
Introduzione del Prof. Marco Vallicelli.
Copertina di Giorgio Pondi.


martedì 9 giugno 2015

Libretti - Poeti nella Società

Nel numero 70/71 della rivista "Poeti nella società" (maggio-agosto 2015), a pagina 18 viene recensito il mio "Libretti". La firma è di Maria Di Tursi. Pur essendoci qualche svarione topografico, riporto qui con gratitudine il testo:
 
Insegnante livornese (sic!) con la passione per la scrittura, Umberto Pasqui espone nella sua opera intitolata Libretti, un'accurata analisi di alcuni testi di opere del Settecento. Essi fanno tutti riferimento ad un genere letterario molto particolare e, purtroppo, spesso trascurato dalla letteratura: il melodramma. Il volume di Pasqui dona un valido contributo alla riscoperta di opere dimenticate e di librettisti che meriterebbero, invece, una particolare attenzione. L'intero lavoro è tratto da una rubrica che l'autore ha curato sul periodico "L'Osservatorio Letterario Ferrara e l'Altrove" tra il 2010 e il 2012. Nella prefazione del libro, lo stesso Pasqui scrive: "In questo volume si mira a riscoprire un patrimonio culturale tipicamente italiano (ignorato dalla maggioranza degli italiani) e a stimolare un approfondimento sul genere letterario dei libretti d'opera. Non ha assolutamente pretese di completezza, ad ogni modo può servire da aperitivo per chi volesse approfondire l'argomento". L'autore passa in rassegna sedici libretti composti tutti nel XVIII secolo, fornendo dettagli molto precisi su date, nomi di compositori, committenti, personaggi, eventuali successi o insuccessi riscossi tra il pubblico dell'epoca, nonché varie curiosità ed aneddoti. Pasqui mette nero su bianco i risultati delle sue ricerche condotte sui libretti de L'isola dimenticata di Pietro Trapassi, detto il Metastasio, de L'Americano di Angelo Longi, de La maga Circe scritto da un anonimo e musicato da Pasquale Anfossi, di Amor rende sagace e Orazi e Curiazi di Domenico Cimarosa, de Il tutore burlato scritto dallo spagnolo Vicente Martin y Soler (ma che i suoi contemporanei preferivano chiamare Vincenzo Martini, perché il nome italiano era già una garanzia di un certo valore nella composizione di opere liriche). E poi ancora, vengono riportati Il vecchio Avaro di Antonio Salvi, L'impresario delle Canarie di Domenico Sarro, Gli astrologi immaginari scritto dal tarantino Giovanni Paisiello, compositore di corte di Caterina di Russia. Due libretti meritano particolare attenzione, all'interno dell'opera di Pasqui: L'Oca del Cairo e Lo sposo deluso, se non altro per il fatto di essere due progetti incompiuti e potenzialmente strepitosi di Wolfgang Amadeus Mozart, appartenenti al genere del dramma giocoso italiano, in cui il musicista strasburghese (sic!) adorava cimentarsi. Probabilmente questi due progetti furono abbandonati a beneficio di altri, ancora più grandiosi. Poco tempo dopo, infatti, Mozart iniziò a lavorare alla più fortunata trilogia: Le Nozze di Figaro, Don Giovanni, Così fan tutte. In questa parata di opere meritevoli, ma poco conosciute, trova posto anche La grotta di Trofonio di Antonio Salieri, che Pasqui definisce "il compositore più calunniato del pianeta" per la leggendaria rivalità con Mozart. Nel presentarlo, l'autore continua: "è un gran genio, e l'Italia dovrebbe onorarlo come si deve". E' un libro per appassionati del genere quello scritto da Umberto Pasqui che ha al suo attivo già diverse pubblicazioni. Una proposta di uno scrittore che si dimostra un autentico cultore di queste "storie dimenticate, scritte per essere cantate".
Maria Di Tursi

domenica 31 maggio 2015

Nel centenario


In un opuscolo, sono citato tra i collaboratori agli eventi promossi a Forlì per ricordare il centenario della Grande Guerra. In particolare con la mostra (che chiuderà il 2 giugno) e il volume dedicato al primo conflitto mondiale.
Per chi ancora non avesse visitato la mostra, è bene affrettarsi (sono gli ultimi giorni).

giovedì 28 maggio 2015

Riepilogo antologico

Ho fatto un riepilogo delle antologie di narrativa cui sono stato incluso (quelle in commercio, eccetto la prima che forse non lo è più). In questi anni ho donato una copia di ciascuna delle seguenti antologie (eccetto, ancora una volta, la prima) alla Biblioteca comunale "Saffi" di Forlì. Ecco, quindi, a che punto sono:

Anno

Nome antologia

Pubblicato da

A cura di

Miei racconti

Nelle pagine
2002
Dalla lirica alla prosa
OLFA
Melinda Tamas-Tarr
La prosopopea degli elementi.
Il barone della nebbia
259-314
2011
BraviAutori
Massimo Baglione, Massimo Fabrizi
Rimani qui
140
2011
OLFA
Melinda Tamas-Tarr
Incastri.
La casa delle voci
392-404
 
2012
BraviAutori
Umberto Pasqui
La birra che sa di pesce
18-19
2012
Il Violino
Edizioni Il Violino
Fu tutto bianco
249-258
2012
AssoNuoviAutori
Massimo Baglione, Carlo Trotta
Corpo di mille balene
39-42
2012
Visystem Editore
Vincenzo Zollo
Uscita d’insicurezza.
Dialogo improbabile
51-53
2013

BraviAutori
Massimo Baglione
Zeno Zero
93-100
2013
BraviAutori
Umberto Pasqui
Istrice di Civorio
134-138
2013
BraviAutori
Massimo Baglione
Lento ma costante
133-137
2013
BraviAutori
Angela Di Salvo, Roberta Michelini
Venticinque marzo
211-212
2013
BraviAutori
Lorenzo Pompeo
Adagio
79-82
2014
EF Libri
Enrico Teodorani
Nota nel diario
124-127
2014
EF Libri
Andrea Teodorani
Oceania
54-61
2014
EF Libri
Enrico Teodorani
Vicini di casa
110-115
2014
Galaad Edizioni
Igor De Amicis, Sira Terramano, Vincenzo Valleriani
Ormelie di Ravaldino
94
2014
AssoNuoviAutori
Massimo Baglione, Carlo Trotta
Decio Deciso
186-193
2014
BraviAutori
Massimo Baglione
Lumen de Lumine
155-157
2014
OLFA
Melinda Tamas-Tarr
Il canto di mezzanotte. Nel giadino degli Iperborei.
Il principe degli asteroidi.
Abbagli.
Zuriva.
Mutevoli identità. In via del tutto eccezionale.
L’ultima cosa che arriva
425-437
2014
Visystem Editore
Vincenzo Zollo
Geometrie di Wolfhagen.
Il cortile dei sogni svaniti
65-67
2014
Historica
Historica
Il segreto di Costanza
145-157
2014
Esecranda
Circolo Culturale Esescifi
Viscere di Forlì
311-321
2015
BraviAutori
Massimo Baglione
Porticaria
32-36
2015
Giallo Club
Giallo Club
Lascia stare: è solo un gatto.
Otto pietre lunari
17-20
40-43
2015
Historica
Historica
Piani confusi
111-116
2015

BraviAutori
Massimo Baglione, Roberto Napolitano
Tubo
74-80
2015
Giallo Club
Giallo Club
Disturbano sempre le mie ore.
Storia di una giardiniera
44-47
100-103